Il Lazzaretto vecchio è il primo lazzaretto della storia, istituito dalla Serenissima nel 1423. L’isola su cui sorge è situata nella laguna centrale di Venezia, davanti al bacino di San Marco e prossima al Lido, ha una superficie di circa due ettari e mezzo e conserva un patrimonio monumentale di grande interesse, che testimonia la fondamentale funzione sanitaria svolta nei secoli a difesa dei commerci della Serenissima e all’avanguardia nel mondo.

Da ricovero per pellegrini a isola sanitaria per equipaggi e merci di ritorno dall’oriente

I primi abitanti dell’isola i Padri Eremitani, avevano eretto una chiesa consacrata a Santa Maria di Nazareth ed un ricovero per i pellegrini che andavano o tornavano dalla Terrasanta (1249). Su consiglio di San Bernardino da Siena nel 1423 il Senato della Repubblica deliberò di destinare l’isola a ricovero di persone e merci provenienti da paesi infetti e di provvedere i ricoverati di vitto, medicine e assistenza. Sembra che il termine lazzaretto derivi proprio dalla chiesa di Santa Maria di Nazareth, con sovrapposizione del nome del patrono degli appestati, San Lazzaro.
Dal 1468, l’isola ebbe il compito di ricevere gli ammalati che, sospettati di essere contagiati, erano stati visitati nella nuova costruzione del Lazzaretto Nuovo. Nel corso dei secoli l’ospedale fu allargato, interrando parte della laguna circostante ed altri lavori di bonifica e edificazione vennero intrapresi nell’ottica di attuare tutte le misure per l’accoglienza non solo di equipaggi e popolazione ma anche come ricovero per merci ed imbarcazioni (nel 1586 viene costruita la cavana sul rio di ingresso al complesso).

Con la caduta di Venezia e il conseguenti da mani francesi ad austriache e poi italiane l’isola fino al 1965 come molte altre, passò alla gestione delle autorità militari. A partire dal 2004 sono iniziati dei lavori di recupero, che con l’occasione hanno portato alla luce fosse singole e comuni con oltre 1.500 scheletri.

L’Archeoclub di Venezia rivitalizza le potenzialità turistiche del Lazzaretto Vecchio

Grazie ad un gruppo di volontari, soci e simpatizzanti, l’Archeoclub di Venezia da qualche tempo sta lavorando alla messe in sicurezza dell’isola, con il recupero e la bonifica di alcune aree. Il Lazzaretto vecchio con la sua straordinaria posizione lagunare è un luogo ricco di storia, suggestivo e meritevole di essere visitato.

Per questo motivo in sinergia con Archeclub Venezia, Geografismi è felice di potervi condurre sulle tracce della storia di questa bella e poco conosciuta isola dove apprezzerete un angolo di Venezia che vi emozionerà.

 

Iscriviti alla newsletter di Geografismi

Iscriviti alla newsletter di Geografismi

Non perderti le novità sui nostri percorsi!

Grazie per esserti iscritto alla newsletter!

Pin It on Pinterest